homeaboutcontact
 ProjectsImpacktExhibitionsExtraPress
 
 
 

 
 
THINKING   2002-1
 

Thinking packaging

Packaging has turned into a system of signals that clothe the goods and configure them to the point that many things wouldnt be the same if they didn`t have that pack. But packaging also defines our way of gaining experience; it`s a real form of cognitive interface, a mass-medium letting us not only absorb information, but also form tastes, express an opinion and build up an image. For all these reasons, packaging is one of the elements that make up the "folklore" of post-industrial man and should be considered as a form of culture. This first issue collects several different testimonials and typical cases showing how packaging no longer redefines itself starting with its shape, but rather from the ideas, concepts and underlying philosophy. A real cultural revolution where packaging takes on the role of a though-out object, and a thinking one too. Packaging as an intelligence that moves, now undisturbed, across all levels of existence: practical, theoretical and emotional.

Il packaging si è trasformato in un sistema di segni che riveste la merce e la configura, al punto tale che molte cose non sarebbero più le stesse se non avessero quella confezione. Ma il packaging definisce anche il nostro modo di fare esperienza; è una vera e propria interfaccia conoscitiva, un mass-medium tramite cui non solo assumiamo delle informazioni, ma con cui ci formiamo un gusto, esprimiamo un giudizio, costruiamo un immaginario. Per tutti questi motivi, il packaging costituisce uno degli elementi che scandiscono il "folklore" dell`uomo postindustriale e va considerato come una forma di cultura. Questo primo numero raccoglie testimonianze diverse e casi emblematici su come il packaging non ridefinisce più se stesso a partire dalle proprie forme ma a partire dalle idee, dai concetti, dalla filosofia soggiacente. Una vera e propria rivoluzione culturale in cui il packaging assume il ruolo di oggetto pensato ma anche pensante. Il packaging come intelligenza che si muove, ormai indisturbata, a tutti i livelli dell`esistenza, sia pratica che teorica ed emotiva.

Have a look to the magazine | Overview | Cosmoprof 2013